22 Novembre 2017
[]

[]
News
percorso: Home > News > News Generiche

Formula uno – Serie A - Riflessioni di mezza estate

21-08-2017 11:29 - News Generiche
Grafico della classifica della serie A dopo il gran premio di Ungheria
In queste giornate di estate torrida con il "circus" della formula uno a riposo forzato e con il campionato che ha superato di poco la metà degli appuntamenti ecco che faccio alcune riflessioni generali su quello che è successo fino adesso e quello che potrebbe succedere da qui alla fine del campionato.
Per farlo ho creato un grafico che esprime al meglio l´andamento del campionato fino a qui disputato e nascono considerazioni molto significative sempre secondo la mia personalissima classifica avendo diviso i team in due serie, A e B.
Alla pausa estiva troviamo la Mercedes in testa alla classifica con soli dieci punti di vantaggio sulla Ferrari. Ad inizio campionato è stata la scuderia del cavallino a sorprendere tutti con risultati impensabili ad inizio stagione. La Mercedes solo al gran premio dell´Arzebajan è riuscita a sorpassare la rivale rossa.
Questo è dovuto soprattutto al buon rendimento dei piloti che ad inizio stagione erano considerati come "seconda guida" nel team. La differenza è che in Ferrari sono confermati i ruoli mentre la Mercedes visto l´ottimo rendimento di Bottas ha mantenuto i piloti a pari livello. E questo lo si è visto nell´ultimo gran premio ma questo indica anche che i piloti Mercedes saranno sempre stimolati a fare il meglio possibile anche per superare il proprio compagno di squadra.
Raikkonen ad inizio stagione non è stato particolarmente brillante e se proprio vogliamo dirla tutta anche un po´ sfortunato. Ed è per questo che ora la Ferrari si trova a rincorrere la Mercedes.
La scuderia inglese ha sofferto ad inizio campionato la grande sorpresa della competitività della Ferrari e poi, secondo me, aveva un Hamilton quasi svogliato e poco stimolato visto la mancanza di Rosberg, la poca stima verso Bottas e la sicurezza della poco competitività della Ferrari. La Mercedes è stata comunque brava a reagire come pure Hamilton che è tornato ad essere quello che conoscevamo, velocissimo, grintoso e determinato.
Nel grafico si evidenza anche il grande distacco che queste due squadre hanno dalla terza che è la Red Bull. La scuderia delle bibite voleva essere il terzo incomodo ma il telaio non è risultato particolarmente performante, il motore ancora poco affidabile e poco potente ed infine i piloti non sono mai stati incisivi se non in alcune occasioni. Ricciardo ha vinto in Arzebajan e ha fatto il massimo che poteva in ogni occasione, mentre Verstappen ha fatto cose egregie e qualche errore oltre ad essere bloccato da guai tecnici.
La Force India può essere premiata come miglior risultato nel rapporto risultati/budget disponibile. I piloti sono sempre al massimo, qualche volta anche troppo. Forse potevano mettere un po´ più di pressione alla Red Bull ma di più non gli si può chiedere.
La Williams non può fare molto di più, ha una macchina mediocre ha recuperato dalla pensione Massa per fare da "maestro" al giovanissimo Stroll.

E ora che succederà?
La lotta per la prima posizione del campionato è ormai ristretta solo alla Mercedes e alla Ferrari. Le diverse analisi di esperti danno sostanzialmente una parità nei prossimi appuntamenti. Una volta sarà favorita l´una e nel gran premio successivo l´altra. Quindi importanti saranno gli episodi singoli che potranno spostare l´equilibrio. Saranno i piloti che dovranno essere al massimo in tutti i gran premi, sia in gara ma soprattutto in qualifica. I team non dovranno sbagliare nulla, dalla strategia al cambio gomme e consegnare sempre una monoposto veloce e soprattutto affidabile. Sarà molto interessante seguire ogni singolo gran premio per capire chi sarà il più bravo.
La Red Bull potrebbe inserirsi nella lotta per vincere qualche altro gran premio e potrebbe essere la variabile impazzita che potrebbe influenzare il risultato finale del campionato.
La Force India sta già facendo il massimo e di più non credo che riuscirà a fare. Lo sviluppo della vettura si fermerà (per mancanza di soldi) e piano pian sarà sempre meno competitiva.
La Williams credo che sorprenderà in qualche gran premio sia con Massa che con Stroll ma l´ultima posizione credo che rimarrà fino alla fine del campionato a meno di un clamoroso crollo della sua diretta rivale Force India.




digita i codici di sicurezza, se più di uno separati da uno spazio



[Realizzazione siti web www.sitoper.it]